Oro fisico

Se vogliamo investire in oro sicuramente l’oro fisico è il più sicuro in quanto mantiene, rispetto all’oro finanziario, un valore stabile nel lungo periodo. L’oro fisico rappresenta la forma di investimento in oro più sicura perché, come dice la parola stessa, permette di possedere fisicamente il metallo anche se questo si trova altrove inoltre offre protezione da un eventuale rischio di insolvibilità della controparte rimanendo così esposti esclusivamente all’andamento del prezzo dell’oro.

Oro fisico: Allocato o non allocato?
Quando parliamo di un investimento in oro fisico dobbiamo fare un’importante distinzione, l’oro fisico infatti si può dividere in oro allocato e oro non allocato. Vediamo più in dettaglio.

Il termine oro allocato significa che l’acquirente è di diritto il proprietario dell’oro, non un creditore, e ne delega la custodia ad aziende specializzate che non hanno alcun diritto di proprietà sul metallo. L’oro fisico non può essere utilizzato come mezzo di garanzia per la liquidità della banca ed è protetto dal rischio di fallimento di chi ce l’ha venduto.

Acquistando oro non allocato non si diventa proprietari ma creditori. In questo caso il nostro oro potrebbe essere utilizzato dalla banca nel caso in cui questa avesse problemi di liquidità con i propri creditori. Questo avviene perché è la banca ad essere proprietaria dell’oro e questo rappresenta parte del capitale della banca stessa.

Ciò che molti non sanno è che l’oro allocato rappresenta quasi il 95% del mercato dell’oro e questo avviene perché questo tipo di investimento, rispetto all’oro allocato, rappresenta un vantaggio per chi fornisce l’investimento. Se vogliamo investire in oro fisico è dunque molto importante sapere se stiamo investendo in oro allocato o meno.

Oro fisico: Lingotti o monete?
Se vogliamo investire in oro fisico possiamo scegliere tra lingotti d’oro e monete d’oro.

I lingotti d’oro hanno un peso variabile da 1 grammo a 12,5 Kg (formato consigliato per l’investimento). Lo standard dei lingotti d’oro nel mercato mondiale è quello prodotto da raffinerie certificate dalla LBMA (London Bullion Market Association), autorià che si occupa a livello mondiale degli standard per oro e argento. Per essere certificati dalla dalla LBMA i lingotti devono avere determinate caratteristiche: purezza minima del 99,5%, devono aver impresso peso e percentuale di purezza, avere un peso di 400 oz (12,4 Kg circa) e devono rimanere all’interno di quello che viene chiamato circuito di integrità. L’oro fisico certificato viene detto anche Good Delivery ed ha un valore più alto rispetto a quello non certificato.

Il valore delle monete d’oro varia in base alla quantità di oro che contengono, dunque in base al prezzo dell’oro. Rispetto ai lingotti il vantaggio principale consiste nel fatto che le monete hanno una maggior liquidità. Se vogliamo investire in monete d’oro è importante accertarsi che queste rientrino nella categoria monete d’oro da investimento. Questo avviene nel momento in cui le monete sono state coniate dopo il 1800, sono quotate in borsa, hanno un prezzo di vendita non è superiore all’80% del valore dell’oro che contengono ed hanno una purezza uguale o superiore a 900 millesimi.

Investire in oro fisico offre dunque molte garanzie tuttavia, per fare in modo che l’investitore possa beneficiare di tali garanzie, è importante acquisire più informazioni possibili ed essere coscienti degli eventuali rischi.