Investire in oro oggi: Opinioni contrastanti riguardo l’andamento futuro

Con l’inizio del 2014 l’oro ha ripreso a salire passando dai 1.204,45$ del primo Gennaio 2014 ai 1.293,41$ l’oncia di oggi (13/02/2014) facendo registrare un +7% in pochi mesi.

Dopo un 2013 a dir poco “nero” per l’oro, questa risalita ha riacceso subito degli investitori, tuttavia ci sono opinioni discordanti rispetto a questa risalita e ai relativi vantaggi di investire in oro oggi, vediamo quali.

Investire in oro oggi: pro
Peter Krauth (former portfolio adviser di lungo corso) ha analizzato la situazione andando a concentrarsi su alcuni fondamentali dell’oro poco noti ma non per questo poco importanti.

Secondo Krauth l’abbassamento del prezzo dell’oro ha causato un diminuzione delle entrate delle principali aziende minerarie il che le ha portate a rallentare l’estrazione di oro in tutto il mondo, a diminuire i fondi per l’espansione delle miniere e la ricerca (causando una diminuzione sul numero di once d’oro disponibili nel medio-lungo termine).

Con l’abbassamento dei prezzi le miniere hanno iniziato ad estrarre minerali di qualità superiore in modo tale da aumentare il guadagno per oncia ma questo vuol dire anche che saranno necessari prezzi molto più alti per tornare a minerali di qualità inferiore.

Altro aspetto da tenere in considerazione è “l’amore” dei paesi orientali per l’oro. Nei primi mesi del 2013 Cina e India hanno importato ben 1500 tonnellate di oro.

Secondo Krauth, in cocnlusione, i fondamentali dell’oro non solo sono rimasti invariati ma hanno continuato a crescere, dunque investire in oro oggi è consigliabile in quanto è facile prevedere un ulteriore aumento della quotazione dell’oro in futuro.

Investire in oro oggi: contro
Meno positiva appare invece Barclays che, riguardo alla salita dell’oro, si è espressa in questo modo “l’aumento della domanda di oro da parte degli investitori non rappresenta di per sé un dato significativo che può indicare un cambiamento nelle dinamiche di mercato”

Come Krauth anche Barclays guarda ai paesi orientali, ma in maniera diversa. La banca britannica pone infatti l’attenzione riguardo le restrizioni sull’importazione di oro che l’India sta imponendo .

Per Barclays dunque nonostante un inizio anno anno più che positivo dell’oro non ci sarà un costante aumento del prezzo dell’oro ma, in futuro, questo si stabilizzerà a causa degli elevati livelli di stock e della mancanza di un catalizzatore che possa far aumentare i prezzi in maniera importante.

Secondo la banca inglese investire in oro oggi non è consigliabile, o meglio non bisogna farsi abbagliare da questo inizio 2014.