Come riconoscere un diamante da uno zircone

Partiamo con una premessa. A meno che non si sia dei gemmologi esperti e non si abbia una certa esperienza in questo campo è abbastanza difficile distinguere un diamante da uno zircone.

Esistono diversi test che si possono effettuare, alcuni richiedono una strumentazione professionale altri invece si possono fare tranquillamente a casa. Vediamo quali sono i test per riconoscere un diamante da uno zircone che più o meno chiunque può fare a casa sua.

Test “foglio di giornale”: posizionare il diamante su un foglio di giornale, se si riesce a vedere il testo sottostante e appare ingrandito allora vuol dire che non è un vero diamante in quanto i diamanti rifrangono la luce.

Test “puntino nero”: prendete un foglio bianco e fate un puntino con una penna e posizionate il diamante (con la corona rivolta verso il foglio) sotto. Se il riflesso del punto è ben visibile allora vuol dire che è uno zircone

blog-investimenti.it

Come si può vedere dall’immagine la pietra di sinistra è uno zircone mentre quella di destra è un diamante.

Test “prova di luce”: puntare la luce di una pila verso il diamante, se la luce “trapassa” la pietra e si riesce a vedere dall’altra parte non è un diamante, se lo fosse si vedrebbe solamente un alone intorno alla pietra.

Test del peso: lo zircone pesa una volta e mezza in più di un diamante dunque grazie ad una bilancia di precisione è facilmente individuabile se ciò che abbiamo in mano è uno zircone o un diamante

Test “dell’alito”: se alitando sul diamante questo rimane appannato per qualche secondo probabilmente si tratta di un falso poiché i diamanti disperdono il calore molto velocemente.

Test “del graffio”: avete presente quei film in cui si vede un ladro che taglia il vetro con un diamante? Tutto vero. Prendete la pietra e sfregatela contro un pezzo di vetro se questo si graffia è un diamante, nel caso contrario è uno zircone.