Investire in oro

Investire in oro vuol dire prima di tutto proteggere i propri risparmi, sicuramente questo è il motivo che ha spinto sempre più italiani a fare questo tipo di investimento. Prima di capire in maniera più dettagliata quali sono i motivi di tale scelta è importante capire come si può investire nell’oro.

Investire in oro: I primi passi per un buon investimento
Quando parliamo di investire in oro possiamo dividere l’argomento in due categorie principali, investimento in oro fisico, e investimento in oro finanziario.

ORO FISICO
Investire in oro fisico è una soluzione più sicura rispetto all’investimento in oro finanziario ed il suo valore è calcolato sul contenuto in oro. Se si vuole investire in oro fisico lo si può fare in 2 modi monete e lingotti. I lingotti d’oro variano da un peso di pochi grammi fino ad arrivare a 12500 grammi circa e contengono 999,9 millesimi di oro il che ne fa la forma di oro più pura nonché la più sicura per l’investimento.
Il valore delle monete d’oro varia in base al valore di mercato, ossia il rapporto tra quotazione oro e grammi d’oro contenuti nella moneta maggiorato di uno spread che viene trattenuto dai rivenditori per fare il loro guadagno. Minore è il taglio della moneta che acquistiamo e maggiore è lo spread che dobbiamo pagare al rivenditore. Un aspetto importante riguardo alle monete d’oro è la distinzione tra le monete in metallo prezioso e le monete da collezione, il valore di quest’ultime infatti è dato in base alla rarità e alle rifiniture più che al contenuto di oro il che fa delle monete da collezione un investimento poco adatto a chi vuole investire in oro.

ORO FINANZIARIO
Investire in oro finanziario vuol dire acquistare fondi EFT (Exchange Traded Funds) le cui quote sono negoziate in Borsa in tempo reale come azioni. Ciò si traduce in un’esposizione dell’acquirente al variamento del prezzo dell’oro il che comporta una perdita o un guadagno a seconda di tale variazione. L’investimento in oro finanziario dunque è più accessibile ma “meno sicuro”.
Un’alternativa all’acquisto di fondi EFT è l’acquisizione di azioni di una società mineraria, il problema di tale investimento è che può essere condizionato da rischi di vario genere quali la cattiva gestione della società, le condizioni atmosferiche o eventuali incidenti etc. tutti fattori che possono avere una notevole influenza in senso negativo sul costo delle azioni.
Un’altra alternativa consiste nei futures sull’oro ossia contratti secondo i quali si compravende oro secondo termini decisi adesso ma che avranno validità futura in un giorno di scadenza prestabilito. Ciò significa che l’investitore non deve pagare immediatamente e il venditore non ha l’obbligo contrattuale di consegnare l’oro immediatamente.

Perché investire in oro
Il numero di coloro che investono in oro è in continuo aumento, le motivazioni che hanno portato sempre più persone ad investire in oro sono: l’oro è un bene rifugio, ha alta liquidità, è un modo per diversificare il patrimonio.

Bene rifugio: l’oro ha un valore stabile il che lo trasforma in un ottimo investimento per difendere il proprio patrimonio da crisi economiche e finanziarie. Questa verità vale solo per l’oro fisico.
Alta liquidità: l’oro può essere venduto 24 ore su 24 in uno o più mercati di tutto il mondo il che fa dell’oro uno tra i beni economici più liquidi.
Diversificare il portafoglio: avendo un valore stabile, una limitata correlazione con l’andamento delle azioni e delle obbligazioni ed essendo “negativamente correlato” con gli altri settori di investimento, investire in oro vuol dire diversificare il portafoglio.

Gli articoli postati su questo blog hanno carattere puramente informativo e non costituiscono un suggerimento di investimento. Qualsiasi operazione finanziaria aperta in base alle informazioni contenute nel presente articolo ricade sotto la sola responsabilità diretta dell’investitore.